Centro Pari Opportunità

Commissione Pari Opportunità

Portale per le Pari Opportunità della Provincia di Lucca

Assessorato & Centro

Politiche del lavoro al femminile
Imprese femminili
Il Portale delle Pari Opportunità offre uno spazio a tutte le Imprese che fanno parte dell'Incubatore Donna Impresa . Ecco come fare per presentare la propria attività
Associazioni
Il Portale delle Pari Opportunità offre uno spazio libero a tutte le associazioni che ne fanno richiesta. E' sufficiente compilare la scheda sotto riportata con le informazioni relative all'associazione per essere inseriti nello spazio web dedicato.

Con Anna La Rete antitratta e antisfruttamento

Muro di mattoni con ombra di una donna

A partire dall'anno 2006 la Provincia di Lucca promuove nel territorio il progetto Con Anna  per la realizzazione di programmi di assistenza e protezione sociale, ai sensi dell'art 18 DLgs 286/98 a favore di donne adulte, minori, uomini e transgenders vittime di tratta e sottoposte a condizioni di sfruttamento.
Il progetto si realizza grazie alla collaborazione con l'Associazione CeIS-Gruppo Giovani e Comunità di Lucca che ricopre il ruolo di ente gestore, alcuni Enti Locali,  le Forze dell'Ordine, le Associazioni del Terzo Settore e i progetti di tutto il territorio nazionale, il numero verde anti-tratta , messo a disposizione dal Ministero delle Pari Opportunità, la Regione Toscana e il Consorzio di Cooperative Sociali So&Co per la formazione e gli inserimenti lavorativi.

Con alcuni di questi soggetti , in una dimensione nazionale, il Progetto collabora grazie a dei protocolli d'intesa sottoscritti da diversi anni. Nell'anno 2007 è stato steso il protocollo d'intesa in merito agli "Interventi su prostituzione e tratta nel territorio della Provincia di Lucca" , tra la Provincia di Lucca, la Questura di Lucca, i Comuni di Altopascio, Capannori, Castelnuovo Garfagnana, Viareggio, l'Azienda USL n°2 di Lucca, l'Azienda USLl n°12 Versilia e il Ce.I.S. di Lucca .

I programmi sono delineati secondo progettazioni individuali, seguendo le singole persone dalla fase della fuoriuscita a quella dell'inclusione sociale, utilizzando opportunità e risorse locali diversificate e attivate ad hoc. I programmi possono essere sia in forma residenziale che territoriale. Obiettivo primario del progetto consiste nell'accompagnare la persona vittima e violata nei propri diritti in un percorso di fuoriuscita dalla illegalità e di superamento dello sfruttamento verso forme di inclusione sociale. Là ove non si riesce a realizzare inserimenti nel territorio italiano si programmano in accordo con gli organismi preposti a livello ministeriale forme di rimpatrio assistito protetto.

La Provincia ha inoltre curato in questi anni, momenti di sensibilizzazione e informazione sulla tematica in alcuni contesti scolastici ed ha promosso incontri seminariali aperti alla cittadinanza in occasione della Campagna del  Fiocco Bianco e della celebrazione dell' 8 marzo e dintorni in cui è stato dato spazio anche alla tematica in questione: